E se cresco diverso da come ti aspettavi? Dialogo sui disagi e le nuove normalità dei giovani di oggi – 26/05/2018 – 9.00-13.00

E se cresco diverso da come ti aspettavi?
Dialogo sui disagi e le nuove normalità dei giovani di oggi –
FORNACE CAROTTA VIA SIRACUSA 61 PADOVA
SABATO 26/05/2018 – 9.00-13.00

Descrizione
Il convegno verterà sui temi dell’educazione, della crescita e dei nuovi scenari sociali e culturali che si profilano per le nuove generazioni.

Destinatari
Il convegno è aperto alla cittadinanza ed in particolare a insegnanti, psicologi, educatori e genitori.

Relatori
Cesare Moreno,    presidente dell’Associazione Maestri di Strada, insegnante e pedagogista,
Santa Parrello,      Ricercatrice e Docente di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione Dipartimento di Studi Umanistici -Università degli Studi di Napoli Federico II
Katia Provantini,   psicoterapeuta, vice presidente della Cooperativa Minotauro
Angelo Righetti,   psichiatra, presidente della Rete Economia Sociale Internazionale

Costo
La durata dell’incontro sarà di 4 ore (9:00-13:00); verrà chiesto un contributo di 10 euro ai partecipanti. Il ricavato andrà a sostegno del progetto IN CAMPO della Cooperativa Minotauro

Iscrizione
Per partecipare all’ evento, compilare il modulo sottostante

E se cresco diverso da come ti aspettavi?
Dialogo sui, disagi e le nuove normalità dei giovani oggi

Il filo conduttore di questo incontro è il crescere nella società precompressa: crescere diverso da come ti aspettavi vale per i genitori, per la scuola, per la società.
Il nome del tradimento è diverso a seconda delle culture in cui viene pronunciato: secondo i mondi adulti ci sono giovani fannulloni e bamboccioni, giovani cattivi e perversi, giovani malati. Poco indagato è il fenomeno inverso: giovani profondamente delusi dal mondo adulto che si sentono traditi, ingannati, defraudati, consumati da adulti egoisti, vacui, imbelli, avari, dinosauri che continuano a crescere consumando le risorse dei giovani.

Cosa accade quando un giovane sente di essere stato ingannato dai suoi adulti di riferimento, cosa accade quando impatta senza reti protettive con un universo giovanile che cresce in modo necessariamente anarchico e che ha un bisogno vitale di sfidare, misurarsi, competere?  Cosa succede quando si confronta con le sfide intellettuali poste dalla scuola e si accorge che il successo dipende solo da lui, da risorse interiori che non conosce e che spesso è impedito a conoscere? Cosa succede quando non c’è una narrazione condivisa, quando si sono eclissate le grandi narrazioni che hanno formato molte generazioni?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...